Bundy per i dirigenti, è Direttamente responsabile il consigliere De Vincenzi

Dal Diretto Associazione dei Dirigenti della Regione Umbria
di Notifica per i dirigenti, è Direttamente responsabile il consigliere De Vincenzi

Ancora una volta il Consigliere De Vincenzi dimostra che non è chiaro in fondo alla guida né il metodo di calcolo degli stipendi e dei premi di risultato che ogni anno, a partire dal contratto collettivo nazionale, prima e si applicano ai dirigenti della Regione.

Già a pochi mesi fa il Consigliere ha confuso l’intero importo del fondo delle risorse per le retribuzioni di leadership con una quota del fondo destinata a retribuire la sola voce stipendio variabile, denominato retribuzione di risultato, la quale viene erogata in base al grado di raggiungimento degli obiettivi che ogni anno vengono individuati e nominati i dirigenti da parte dell’Amministrazione.

questo trattamento stipendi, c.d. accessorio, non automaticamente e ugualmente percepito dirigenti, così come dipende dalla valutazione, da parte di organi di controllo interno, di successi, e, di solito è di circa un mese, o anche meno.

in Modo che, la notizia più volte popolare Consigliere De Vincenzi, in base al quale il 48 dirigenti della Regione dividendo annuale è pari a circa€ 3.200.000 è volgare“balla”, totalmente infondata, abnorme e ingiustificabile, la cui unica attenuante è che trattasi di importo talmente esagerato che non può apparire così per questo è tutto irreale e anche divertente. Ma rimane inspiegabile come mai non c’è naturalmente la domanda è: è mai possibile che il 48 dirigenti percepiscono, oltre allo stipendio, a, più di€ 65.000 all’anno per il premio di risultato?

Ma il Consigliere regionale De Vincenzi ha un’idea di quali sono gli stipendi regionali? Non ha mai dato un’occhiata al contratto collettivo, visto che sostiene di parlare di questo?

Sembrava che, anche se il consigliere regionale, non molto spesso la Regione, anche, se scremato il dubbio che, forse, e la data di partenza non è quella giusta!

tenendo conto della reiterazione del falso dato diffuso a mezzo stampa, che sembra voler confermare illogicità entità voci stipendio, con la presente invitiamo il Consigliere per imparare meglio prima di fare dichiarazioni e provvederemo subito a provvedere immediatamente a rettificare quanto dichiarato e, contestualmente, diffidiamo lo stesso Consigliere, o chiunque altro, di diffondere ulteriori informazioni infondate in qualsiasi modo danno all’immagine della direzione regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *